logo APE
acea numero verde

RICHIESTA PREVENTIVO ALLACCIAMENTO GAS METANO



La richiesta di preventivo per un nuovo allacciamento alla rete di distribuzione gas metano deve essere presentata al Servizio Clienti di Acea Pinerolese Energia secondo le seguenti modalità:
- rivolgendosi agli Sportelli, negli orari di servizio al pubbico;
- contattando il Call Center, telefonando al Numero Verde e negli orari di servizio con operatore;
- inviando una richiesta scritta al Servizio Clienti (via posta, fax o email).

I dati necessari per avviare la procedura sono i seguenti:

  • dati del richiedente:
    • nominativo o ragione sociale
    • codice fiscale se persona fisica o codice fiscale e partita iva se persona giuridica,
    • indirizzo di residenza o sede legale,
    • indirizzo di recapito,
    • recapito telefonico,
  • indirizzo di ubicazione della fornitura gas richiesta.

Per inoltrare la richiesta in forma scritta, è possibile utilizzare il facsimile di richiesta riportato in allegato:
> Richiesta di Preventivo di Allacciamento
(file .pdf)

top

In seguito alla richiesta di preventivo, il cliente sarà contattato telefonicamente da un preventivista per fissare un appuntamento al fine di effettuare il sopralluogo.

Se in occasione del sopralluogo viene accertato che si tratta di una zona metanizzata e non emergono problematiche particolari atte ad impedire l'esecuzione dei lavori, sarà elaborato il preventivo di costi relativi all'esecuzione dei lavori necessari per l'allacciamento ed inviata copia presso l'indirizzo comunicato al momento della richiesta; la validità del preventivo è di 180 giorni.

L'esecuzione dei lavori è subordinata all'accettazione del preventivo, ovvero al pagamento dell'importo indicato. Il pagamento è da effettuarsi tramite bollettino di c/c postale o bonifico bancario, utilizzando i riferimenti riportati nella lettera allegata al preventivo ed indicando gli estremi del preventivo stesso; al fine di avviare la procedura con maggior rapidità, è possibile per il cliente anticipare via fax al Servizio Clienti l'evidenza di pagamento secondo i riferimenti indicati sulla lettera d'istruzioni allegata.

top

Oltre al pagamento, al Cliente è altresì richiesto di provvedere a predisporre l'alloggiamento del/dei contatore/i secondo lo schema consegnato durante il sopralluogo ed ottenere le eventuali concessioni, autorizzazioni o permessi di servitù di fondi o terreni privati necessari per la posa in opera dei metanodotti. In questo caso, sempre al fine di abbreviare i tempi per avviare la procedura e proseguire nell'esecuzione delle opere necessarie, risulta opportuno inviare tale documentazione via fax unitamente all'evidenza di pagamento.

Nel caso in cui, nel corso del sopralluogo, venga accertata l'esistenza della presa e venga eseguita unicamente una verifica di impianto, oppure venga individuata l'esigenza di provvedere unicamente alla posa della staffa o altri lavori di sola manutenzione o sistemazione dell'allacciamento già esistente, può essere emesso un preventivo a costo zero. In questo caso, il Cliente non deve sostenere alcun costo, ed il preventivo emesso e comunque inviato al richiedente sarà utilizzato come riferimento al momento dellla stipula del contratto.

top

Una volta eseguiti i lavori di esecuzione della presa per l'allacciamento alla rete distributiva, per procedere all'attivazione della fornitura gas occorre seguire le istruzioni riportate sull'Allegato F che viene inviato via posta unitamente al preventivo; in particolare:

  • i lavori di realizzazione dell'impianto di utilizzo del gas dell'utente (impianto interno) dovranno essere affidati a una Ditta regolarmente iscritta alla Camera di Commercio e, nel caso si tratti di un'abitazione, abilitata ai sensi del D.M. n. 37/2008, attestati sul certificato o sulla visura rilasciati dalla Camera di Commercio;
  • in seguito all'installazione dell'impianto interno è necessario richiedere da parte dell'utente l'attivazione della fornitura alla Società di Vendita Gas con la quale intende stipulare il contratto per la fornitura stessa;
  • la richiesta di attivazione della fornitura e l'emissione del contratto saranno possibili solo a fronte della consegna di tutta la documentazione necessaria ai fini della pratica di accertamento documentale ai sensi delle Delibere dell'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas N° 40/04 e N° 40/14;
  • l'attivazione della fornitura e l'installo del contatore verranno eseguiti unicamente a fronte dell'esito positivo di tale accertamento documentale.

Per maggiori dettagli in merito alla pratica di accertamento e conseguente attivazione della fornitura si rimanda alle istruzioni contenute nell'Allegato F (file .pdf).

top

Nel caso in cui, invece, l'effettuazione del sopralluogo dia esito negativo (ad esempio, per mancanza di rete distributiva, ovvero zona non metanizzata), al Cliente viene inviata una comunicazione nella quale, facendo riferimento alla richiesta inoltrata ed al sopralluogo effettuato, viene confermata l'impossibilità di evadere la richiesta, esponendo le relative motivazioni; chiaramente in questo caso, al cliente non è richiesto di sostenere alcun tipo di costo.